Il presente bilancio sociale 2012/2013 viene redatto in forma sperimentale per la prima volta dal CUSI. Risulta pertanto prematuro indicare i risultati conseguiti dall’organizzazione, non avendo come riferimento obiettivi programmatici precedentemente stabiliti. Inoltre non è stata una priorità di questa prima sperimentazione l’individuazione di indicatori di efficacia, in termini di soddisfazione della domanda di servizi, efficienza, in termini di output ottenuto rispetto agli input utilizzati, e impatto, in termini di effetti dell’organizzazione sul benessere della collettività.

Una sempre più esauriente individuazione e rendicontazione degli elementi costitutivi di questo capitolo è quindi prevedibile per i prossimi anni. Tuttavia si indicano qui alcuni risultati conseguiti nel 2012/2013 con riferimento alle finalità previste dalla mission del CUSI; questi risultati non sono il frutto di una raccolta di dati scientifica e sistematica, ma danno un’idea della mole di attività svolte dal CUSI, direttamente o con il tramite dei CUS, e possono dare anche prime preziose indicazioni rispetto alle dimensioni dell’efficacia, dell’efficienza e dell’impatto, seppur non esplicitamente espresse.

È utile quindi riprendere le principali finalità indicate nella mission del CUSI, riportando i risultati più significativi:

a.La pratica, la diffusione ed il potenziamento dell’educazione fisica e dell’attività sportiva universitaria.

Per quanto riguarda i risultati ottenuti nel perseguimento di questa finalità si veda la rendicontazione delle attività dell’area 1 (promozione e valorizzazione dello sport in ambito universitario) presentata nel capitolo 3. In generale si riporta il dato relativo ai tesserati del 2012 (relativi all’anno solare 2012 e non all’annualità 2012/2013), che è stato di 25.500 atleti.

b.L’organizzazione di manifestazioni sportive a carattere locale, nazionale ed internazionale e la relativa partecipazione.

Manifestazioni a carattere internazionale, Campionati Mondiali Universitari 2012 della FISU:

  • Campionato mondiale di sci nautico: Cile, 4 atleti.
  • Campionato mondiale di orienteering: Spagna, 8 atleti.
  • Campionato mondiale di golf: Repubblica Ceca, 7 atleti.
  • Campionato mondiale di tiro con l’arco: Spagna, 12 atleti, 1 medaglia d’oro.
  • Campionato mondiale di basket 3×3: Serbia, 2 squadre, 1 medaglia d’oro.
  • Campionato mondiale di rugby: Francia, 2 squadre, 1 medaglia di bronzo.
  • Campionato mondiale di canoa sprint: Russia, 10 atleti, 1 medaglia di bronzo.
  • Campionato mondiale di match racing: Francia, 1 squadra.
  • Campionato mondiale di tiro sportivo: Russia, 20 atleti, 5 ori, 3 argenti, 3 bronzi.
  • Campionato mondiale di canottaggio: Russia, 20 atleti, 2 ori, 2 argenti, 1 bronzo.

Manifestazioni a carattere internazionale, Universiade estiva ed invernale organizzate sotto l’egida della FISU:

  • Universiade estiva (Kazan – Russia): il CUSI partecipa con oltre 240 atleti per un bottino finale di 6 medaglie d’oro, 17 d’argento e 21 di bronzo.
  • Universiade invernale (Trento): l’Italia è sede per la sesta volta di una Universiade invernale. La FISU, il CUSI, la Provincia autonoma di Trento, il Comune di Trento e l’Università di Trento collaborano per organizzare al meglio la grande manifestazione di sport universitario. La rappresentativa italiana è forte di circa 100 atleti e vince 13 medaglie di cui 3 ori, 5 argenti e 5 bronzi.

Manifestazioni a carattere nazionale, Campionati Nazionali Universitari (CNU) 2012/2013 organizzati dal CUSI:

  • CNU invernali, S. Caterina Valfurva (SO), 5 discipline sportive.
  • CNU primaverili, Cassino (FR), 2000 atleti, 18 discipline sportive.

Gli atleti complessivamente coinvolti nei CNU superano le 2.500 unità.

c.La valorizzazione dello sport, collaborando con le famiglie, le istituzioni e le strutture scolastiche ed educative, quale diritto sociale riconosciuto che impone l’istituzione e l’incremento dei servizi relativi, a favore degli studenti, universitari e non, con particolare riguardo ai portatori di handicap, nonché parimenti del personale docente e non docente delle Università.

Per quanto riguarda i risultati ottenuti nel perseguimento di questa finalità si veda la rendicontazione delle attività delle aree 2 (promozione e valorizzazione dello sport in ambito scolastico) e 3 (promozione e valorizzazione dello sport sui territori) presentata nel capitolo 3.